Lasciti testamentari
un gesto di enorme altruismo
per il tuo prossimo.

Lasciti testamentari all’Opera Santa Rita

un aiuto che rimarrà per sempre.
Sarà un dono d’amore per Santa Rita e per i ragazzi che accogliamo al Centro Educativo per minori.

“Un solo gesto
per aiutare molti

un aiuto grande come una casa

Un testamento all’Opera Santa Rita

Da tanti anni, affezionati benefattori esprimono la volontà di destinare al Santuario e all’Opera di Santa Rita parte delle loro sostanze economiche o immobiliari. Suggeriamo ad ogni donatore di rivolgersi ad un notaio di fiducia, oppure di telefonare al Rettore del Santuario.

Sarà un dono d’amore per Santa Rita e per i ragazzi che accogliamo al Centro Educativo per minori.

Riferimenti:
Tel: 0743754500 / 0743754532 / 0743454534

“Un solo gesto
per aiutare molti

un aiuto grande come una casa

Un testamento all’Opera Santa Rita

Da tanti anni, affezionati benefattori esprimono la volontà di destinare al Santuario e all’Opera di Santa Rita parte delle loro sostanze economiche o immobiliari. Suggeriamo ad ogni donatore di rivolgersi ad un notaio di fiducia, oppure di telefonare al Rettore del Santuario.

Sarà un dono d’amore per Santa Rita e per i ragazzi che accogliamo al Centro Educativo per minori.

Riferimenti:
Tel: 0743754500 / 0743754532 / 0743454534

Donazione per la Messa in Memoria

il tuo aiuto sarà enorme per chi non ha nulla

Conto Corrente Postale

Il metodo più semplice e tradizionale per sostenerci:
conto corrente n. 2063
intestato a: Santuario di Santa Rita
Loc. Roccaporena, 29 – 06043 Cascia

Bonifico Bancario

IBAN: IT77W0570438330000000000015
intestato a: Santuario di Santa Rita
Loc. Roccaporena, 29 – 06043 Cascia

Agevolazioni Fiscali

scopri le agevolazioni finanziarie per privati, enti ed organizzazioni

Tutti i sostenitori possono così godere delle agevolazioni fiscali per le donazioni in denaro effettuate alle Onlus.

In particolare per le persone fisiche l’erogazione è alternativamente:

– detraibile dall’imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 30% dell’erogazione liberale effettuata, nei limiti di Euro 30.000 annui (art. 83 comma 1 del D.Lgs. 117/2017);

– deducibile dal reddito complessivo netto nei limiti del 10% del reddito complessivamente dichiarato (art. 83 comma 2 del D.Lgs. 117/2017).

Per gli enti e le società l’erogazione è:

– deducibile dal reddito complessivo netto nei limiti del 10% del reddito complessivamente dichiarato (art. 83 comma 2 del D.Lgs. 117/2017).

La detrazione/deduzione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni e contributi sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D.lgs. 241/1997 e secondo ulteriori modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli.

Le misure agevolative di cui sopra non sono cumulabili con i benefici fiscali contenuti in altre disposizioni. Il donatore pertanto non può usufruire per la medesima liberalità di più agevolazioni fiscali.