Covid-19: affidiamoci a Santa Rita, accendiamo una candela nella sua Casa Natale

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Carissimi devoti di Santa Rita, in quest’ultimo periodo l’Italia e il mondo stanno vivendo una esperienza particolare di “digiuno”, che ci priva dei momenti di preghiera e di incontro comunitario che accompagnano il cammino quotidiano del credente. Ciò tuttavia ci offre l’occasione di coltivare con maggiore calma e intensità la preghiera personale, di dedicare un congruo tempo all’ascolto orante della Parola di Dio, di approfondire qualche lettura interessante e formativa, affinché questi giorni diventino per tutti noi un momento di grazia che rinnova la personale adesione a Cristo Sommo Sacerdote e ottiene per il mondo la benedizione di Dio che libera da ogni male.

Il Coronavirus ci insegna qualcosa di fondamentale: una società come la nostra, all’avanguardia nella tecnologia e nella medicina, viene messa in ginocchio, nel caos e nella paura, da un piccolissimo virus, che ci spaventa come un mostro invincibile e ci obbliga a cambiare radicalmente le abitudini quotidiane. E così impariamo, forse anche nostro malgrado, che la precarietà fa parte del DNA dell’uomo, nonostante tutte le sue capacità, ricchezze e scoperte. È il momento di ricordare con forza che la vita e la morte, il tempo e il futuro non ci appartengono e non ne siamo i padroni ma c’è Qualcuno a cui dobbiamo riferirci, a cui chiedere aiuto e protezione: Gesù, Figlio prediletto del Padre celeste e nostro Salvatore. Solo il suo Vangelo, che apre il cuore a Dio e ai fratelli, resisterà ad ogni male, perché portatore della forza divina, invincibile ed eterna.

Qualcuno dice in maniera infelice che questa pandemia sarebbe una punizione di Dio per l’umanità. Dio non punisce l’umanità, Dio la salva e lo fa anche attraverso dei momenti difficili e di prova come può essere quello presente. Ma noi per Dio siamo figli, conosciuti ed amati fin da principio, e il figlio occupa sempre un posto privilegiato nella sollecitudine e nel cuore del Padre.

E allora

Illumina la speranza, accendi una Candela a Santa Rita nella sua casa natale di Roccaporena. Il tuo piccolo gesto sarà un grande sorriso per le persone fragili e povere che il Santuario aiuta ogni giorno. La candela accesa vuole anche essere un’invocazione a Santa Rita in questo tempo di Coronavirus: dacci il coraggio per attraversare questa prova, certi che la mano amorosa del Padre non ci abbandona.

Recita ogni giorno Coronavirus: preghiera a Santa Rita

Archivi
SFONDO-PERGAMENA-SANTA-RITA
News
Festa della Rosa e delle Rite 2022

Sabato 25 e domenica 26 giugno 2022 A Roccaporena di Cascia si celebra la Festa della Rosa e delle Rite. CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA