0%

SANTA RITA IMMAGINE DELL’AMORE TRINITARIO. TANTI I PELLEGRINI CHE AFFOLLANO LE VIE DI ROCCAPORENA

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dopo i ricchi festeggiamenti del 22 maggio, giorno in cui si ricorda il Transito di Santa Rita, numerosi sono i pellegrini che continuano ad affollare le vie di Roccaporena, paese natale della Santa.

Salutiamo con affetto la “Corale Voci Marenesi” di Mareno di Piave (TV) che sabato 30 maggio ha animato in Santuario la Messa delle 18. «È un dono per tutti noi essere qui, desideravamo da tempo venire qui a cantare…non immaginavo che fosse così bello», ha detto la capogruppo Antonella. I suoi occhi trasmettono una chiara emozione, mentre le voci della corale riempiono di suoni melodiosi il Santuario. L’incontro con la corale è proseguito poi a cielo aperto, dove gli amici marenesi hanno cantato alcuni pezzi tradizionali come “Signore delle Cime”, “La rosa che dorme”…

Vogliamo anche ricordare la Confraternita di S. Eligio (FG) che da quindici anni puntualmente viene in pellegrinaggio su questi luoghi.

A guardarli si comprende subito che sono speciali, si chiamano Raffaella e Paolo. «Siamo sposati da 28 anni – dice Paolo – e abbiamo festeggiato il nostro 25 ° di matrimonio nella Basilica di Santa Rita a Cascia; da 17 anni Raffaella è così: non parla ma comprende tutto». Raffaella mi sorride dalla sedia a rotelle, grandi occhiali da sole, un volto che esprime serenità; mi stringe la mano per cercare di dire cose che racchiude nel cuore, ma che non può esprimere. «Siamo molto devoti di Santa Rita – continua Paolo – ci ha aiutato in tutti questi anni difficili».

C’è chi a Roccaporena viene anche per sport: è il caso dei partecipanti al Seminario Nazionale di Konfù e Taijiquan, che uniscono i momenti di scuola a momenti di devozione, specie sullo Scoglio della preghiera.

Non ultimi, salutiamo tutti i gruppi di pellegrini che in questi giorni, sotto un cielo tornato finalmente sereno, hanno visitato questi luoghi, fermandosi a pregare: gruppi di Bari, Verona, Reggio Emilia, Matera, Cingoli( MC), Pescara, Vasto (CH), Napoli, Catania, Palermo,  Cagliari, Città di Castello (PG), Foligno (PG), Francia, Polonia; e tutte le centinaia di persone che hanno percorso le vie di Roccaporena, alla ricerca di quell’aiuto desiderato, affidato all’intercessione di Santa Rita che è stata definita per il suo amore all’unità e alla pace “immagine dell’amore trinitario”.

Suor Stella Lepore

Pellegrini da Pescara Membri Confraternita S.Eligio Corale di Mareno del Piave Pellegrini da Foligno

 

Archivi