0%

S. RITA CI INSEGNA A PREGARE PER CHI CI PERSEGUITA. PELLEGRINI A ROCCAPORENA TRA IL 27 E 28 SETTEMBRE 2014

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

«Siamo capaci di pregare come Santa Rita per chi ci perseguita?». È la domanda che don Patrizio Milano ha rivolto ai “suoi” fedeli di Lunghezza (Roma) domenica 28 settembre 2014 durante la Messa celebrata domenica 28 settembre nell’antica chiesa di S. Montano in Roccaporena. «Dobbiamo vivere pienamente ciò a cui abbiamo aderito» – ha detto il sacerdote -, rivolgendosi in modo particolare alle coppie di sposi presenti. Ha affermato il sacerdote rivolgendosi in modo particolare, alle coppie di sposi presenti. Altri gruppi di fedeli l’ultimo fine di settembre hanno raggiunto Roccaporena e hanno celebrato in S. Montano. È il caso del bel gruppo proveniente da Cassano all’Ionio (CS), accompagnati dal Rettore del Santuario della Madonna della Catena, il quale ha ricordato ai devoti, come Santa Rita sia un modello di persona che prega ed inviti gli altri alla preghiera. Un pellegrino calabrese, Antonio, ci hanno lasciato questa testimonianza: «Siamo stati in pellegrinaggio nei giorni 27 e 28 settembre 2014 tra Roccaporena, Cascia e Terni. Davvero stupendi i momenti della Spiritualità vissuti insieme alle altre famiglie. Prego il Signore che ci dia un’altra possibilità di poter trascorrere altri momenti simili. Grazie».

Gruppo dal Brasile con P. Adenizio Miranda Gruppo di Arenzano (Ge) Pellegrini da Cassano all'Ionio Pellegrini da Lunghezza (Roma)

Archivi