0%

RITA, APOSTOLA DI PACE E MISERICORDIA. PELLEGRINI A ROCCAPORENA NELL’OTTAVA DI PASQUA

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Un’esplosione festosa di primavera ha caratterizzato a Roccaporena gli otto giorni successivi alla Pasqua. Le prime gemme spuntate, dopo il rigido inverno, ed il canto giulivo di numerosi uccelli hanno accompagnato la preghiera dei pellegrini giunti da varie parti.

«È una gioia poter tornare in questo luogo», mi dice al termine della Messa un sacerdote maltese che accompagna un gruppo di giovani. «Queste ragazze – prosegue – sono studentesse della scuola cattolica diocesana e nella nostra gita-pellegrinaggio in Italia ho inserito anche Roccaporena per presentare loro la figura di Santa Rita come modello di giovane e di madre».

All’allegro gruppo di Malta, si unisce il folto gruppo di pellegrini provenienti da Druento (TO), accompagnato dal parroco don Davide Ginestrone. Un gruppo di amici provenienti da Ravenna ha testimoniato, all’interno della casa natale di Santa Rita, l’affetto e devozione verso questa Santa. Affetto e devozione testimoniati anche da una coppia di Firenze, giunta qui per ricordare i quaranta anni di matrimonio.

Vari sono stati dunque i gruppi in visita a Roccaporena in questi giorni: ricordiamo con affetto i seminaristi della Famiglia dell’Amore Misericordioso di Collevalenza (PG); numerosi pellegrini provenienti da Friburgo che, durante la Messa celebrata nell’antica chiesa di S. Montano, hanno voluto rinnovare le promesse battesimali, ricordando anche con un cero acceso i doni dello Spirito Santo; un bel gruppo di Bisceglie (BA), insieme al loro giovane parroco don Pasquale, sono giunti in pellegrinaggio desiderosi di conoscere i luoghi dove Santa Rita è vissuta crescendo nella fede.

Ad animare la Messa delle ore 11.00 della domenica in Albis, ora anche domenica della Divina Misericordia, sono stati due gruppi di giovani: il “Gruppo giovani ‘92” di Valmontone (RM) accompagnato dall’accolito Pierino Proietti e un gruppo di cresimandi provenienti da Terni con il parroco don Maurizio Cattaneo.

Abbiamo vissuto insieme la festa dell’incontro sacramentale con Gesù durante la Messa, all’insegna di quella pace vera che nasce solo da un cuore misericordioso, come ci ha insegnato Santa Rita con tutta la sua vita.

Suor Stella Lepore

Sposi da 40 anni Celebrazione eucaristica Pellegrini da Friburgo Famiglie di Ravenna Pellegrini da Druento (TO) Gruppi di Terni e Valmontone (RM) Seminaristi della Famiglia dell'Amore Misericordioso Pellegrini da Bisceglie (BA)

Archivi