NONOSTANTE TUTTO, buon Natale e felice anno nuovo!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Carissimi amici e devoti di Santa Rita,

É con tanta gioia e con un profondo sentimento di emozione che vi scrivo mentre ci avviciniamo al Natale del Signore e mentre si avvicina la conclusione di questo anno così complesso per tutti, che ha segnato ed ha condizionato in diversi modi la nostra vita quotidiana. La diffusione del Covid-19 ha provocato cambiamenti nelle abitudini, ha amplificato le necessità e, oltre a mettere in pericolo la nostra salute, ci ha ricordato in modo preponderante la delicatezza e la fragilità della condizione umana. Come ci ricorda il Santo papa Giovanni XXIII, però, la trappola della paura rischia di condizionare il nostro futuro se ad essa non affianchiamo anche la speranza, cioè la capacità di saper vedere oltre la difficoltà, per continuare, seppur con le dovute attenzioni, nella realizzazione dei progetti che il Signore ha in serbo per ognuno di noi.

Per questo, amici carissimi, desidero esprimervi di cuore il mio più profondo sentimento di gratitudine: l’affetto e la vicinanza che, nonostante tutto, avete voluto rivolgere al Santuario di Santa Rita in questo anno, manifestandoci la vostra presenza e contribuendo ancora una volta in modo significativo e determinante alle opere ed alle iniziative che mettiamo in atto per sostenere le persone più fragili, sono il nostro più grande incoraggiamento. Voi rappresentate la nostra speranza in mezzo alle difficoltà ed è commovente constatare come, nonostante i tanti cambiamenti provocati dall’emergenza sanitaria, resti immutata e piena di partecipazione la devozione a Santa Rita che, ne sono certo, non mancherà di intercedere per ciascuno di voi con il suo forte e grande amore di donna ricca di speranza, di fede e di pace.  Posso assicurarvi che la invocheremo quotidianamente, affinché – lei che per tanto tempo, in vita, nel Lazzaretto di Roccaporena, si è presa cura dei malati più gravi e dimenticati da tutti – doni a tutti voi la salute. A Rita chiediamo una particolare intercessione presso il Signore affinché possa presto allontanare questa pandemia e permetterci di riscoprire la gioia e la libertà di proseguire nella realizzazione dei nostri progetti di vita.

 

Auguro di cuore a ciascuno di voi

un Natale di bontà e di serenità:

il Bambino Gesù che torna a visitarci

e ad annunciarci la Gloria di Dio

sia propizio di ogni bene per voi

e per le vostre famiglie,

e vi doni grazie e benedizioni.

 

 

Don Canzio Scarabottini, Pro-Rettore del Santuario di Roccaporena

Archivi
News
Coronavirus: preghiera a Santa Rita

La fede cristiana si pone al servizio della vita e quindi anche della salute e le nostre co­mu­­nità abitano un territorio di cui devono rispettare l’organizzazione.